Mori Edoardo - CALOSCI

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Mori Edoardo

Link > Autori

Nato ad Arezzo il 6 ottobre 1922 ha frequentato gli studi classici.
Dopo la laurea in ingegneria civile, conseguita presso l'Università Normale di Pisa nel 1947, viene assunto alla Direzione Generale delle Ferrovie a Roma; nel 1953, trasferito su sua richiesta in Impianti Ferroviari Periferici, ebbe a dirigere il Reparto dì Sulmona, dove erano in corso i lavori per la ricostruzione della linea ferroviaria Roccaraso-Castel di Sangro andata distrutta in conseguenza degli eventi bellici; quello di Arezzo, dove sul  tratto ferroviario Chiusi-Arezzo erano in corso i lavori di completo rinnovo del binario, quello di Ancona dove erano in corso i lavori per l'elettrificazione e il raddoppio della linea ferroviaria Ancona-Pescara Foggia.
Nel 1959 venne nuovamente richiamato a Roma presso gli uffici della Direzione Generale delle Fs assumendo la direzione del Reparto "Studi
e Grandi Impianti". In tali mansioni ebbe ad assolvere incarichi di progettazione di Grandi Impianti Ferroviari, quali le stazioni di Ostiense, Tuscolana, Tiburtina e del nodo ferroviario di Roma, nonchè altri importanti impianti nella rete ferroviaria italiana.
Dal 1960 partecipa agli studi di Impostazione Programmatica Progettuale e di Esercizio della linea Direttissima Roma-Firenze. Partecipa ad analoghi studi in campo internazionale (Union Internazional Des Chemin De Fer U.I.C.) per l'ammodernamento dei transiti ferroviari del Frejus e
del Brennero.
Con nota dell'Ufficio Stampa del Gabinetto del Ministro dei Trasporti, in data 13 marzo 1973, gli viene attribuita ufficialmente l'idea progettuale della nuova cintura ferroviaria di Roma e del collegamento ferroviario con l'aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino.
Promosso Dirigente Generale, nel 1975, ha ricoperto i seguenti incarichi:
- Presidente dell'Istituto Nazionale dei Trasporti ( I.N.T.)
- Rappresentante del Ministero dei Trasporti in seno alla Nato
- Rappresentante delle FS nel Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici
- Rappresentante delle FS nel Consiglio Superiore della Marina Mercantile (1973-1977)
- Rappresentante delle FS nella Commissione Interministeriale per i programmi finalizzati del C.N.R. con il compito di assistere il Ministro dei Trasporti
- Direttore Compartimentale delle FS di Genova (1979-1980)
- Direttore Compartimentale delle FS di Roma (1981-1988)

Grande ufficiale della Repubblica e Cavaliere Commendatore dell'Ordine di San Silvestro Papa, onorificenza quest'ultima conferitagli nel 1987 da papa Giovanni Paolo II per avere, nella sua carica di Direttore del Compartimento Ferroviario di Roma, promosso la progettazione e la costruzione, nel contesto degli edifici della stazione ferroviaria di Roma Termini, di una struttura per l'ospitalità dei bisognosi (Caritas).

Accademico della "Accademia Etrusca di Cortona" ha ricoperto il ruolo di  Bibliografico, scrivendo una serie di innumerevoli pubblicazioni.


Oltre a numerosi articoli tecnico-ferroviari, pubblicati in numerose riviste specializzate italiane e straniere, è autore dei seguenti libri:
In treno da Roma a Firenze (prima edizione 1981 e seconda edizione ampliata e aggiornata nel febbraio 1986) - Calosci Editore.
La Ferrovia da Roma a Monaco di Baviera (febbraio 1983) -  Calosci Editore.

      Altri libri in collaborazione con il figlio Paolo:

Il Treno a Roma - collegamenti ferroviari con la Città del Vaticano e con l'aeroporto Leonardo Da Vinci"  - Calosci Editore.
Guida Storico Artistica di Cortona – Calosci Editore.
Guida Storico Artistica al Museo Diocesano di Cortona –  Calosci Editore
Guida Storico Artistica al Santuario di Santa Margherita in Cortona – Calosci Editore

Inoltre a sua cura per conto dell'Accademia Etrusca di Cortona:

- ANNALI CORTONESI : (1763-1810). Dal manoscritto di Bernardino Cecchetti
- FONTI E TESTI, V: FRATE ELIA DA CORTONA
- FONTI E TESTI, VI: PREMIO LETTERARIO SUL TEMA "ELOGIO D'AMERIGO VESPUCCI"
- FONTI E TESTI, VII: FILIPPO VENUTI: VITA DI FRATE ELIA DA CORTONA
- LEONE X A CORTONA
- CORTONA FRANCESCANA, 1: NOTIZIE STORICHE E CRITICHE SULLA CROCE CORTONESE
- NOTE E DOCUMENTI, 16: UN DOCUMENTO CORTONESE SUL GIUBILEO DEL '300 (a cura di Edoardo Mori ed Elisabetta Mori)

È venuto a mancare il 9 luglio 2010 in Cortona.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu