Giorgio Vasari ed altri autori nella fabbrica di S. Maria Nuova a Cortona - CALOSCI

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giorgio Vasari ed altri autori nella fabbrica di S. Maria Nuova a Cortona

Link > Architettura - Studio Ambiente


Nell'edizione delle Vite del 1568 in un sintetico passo dell'autobiografia Giorgio Vasari si ascrive una parte da protagonista nella edificazione di questa chiesa. Infatti  per questa prestò la sua opera dall'anno 1554, facendo seguito a quella del cortonese Battista Cristofanello che la iniziò nel 1550.
Questa pubblicazione narra sia la storia di questa costruzione, che si estese per tutta la seconda metà del '500, sia delle opere di manutenzione e restauro compiute dal '600 all' '800, basandosi sui documenti consultati presso gli Archivi Storici del Comune e della Curia di Cortona: delibere, contratti, libri di fabbrica delle entrate e uscite attinenti anche alle iniziative preliminari.
Dalla ricerca è risultato che oltre al Cristofanello e al Vasari per tale costruzione vi è stata anche l'opera di Giovanni Tristano (1555) e di Mariotto di Bino a partire dal 1573. La cupola e la lanterna furono ultimate nel 1583. Di Valentino Martelli risulta il progetto di sistemazione dell'area esterna alla chiesa e di consolidamento dell'edificio chiesastico stesso (1600).
Dalla preziosa ricerca dell'autore di questo volume si apprende che il Cristofanello ha realizzato le parti seminterrate (il loggiato, le cantine) e ha impostato l'abside. I primi progetti del Vasari definiscono la pianta complessiva della chiesa e dei locali di servizio. Giovanni Tristano elabora i quattro vani d'angolo dell'impanto quinconciale e il completamento dell'abside. I successivi interventi del Vasari riguardano il disegno dei capitelli dell'ordine gigante, l'ultimazione delle facciate e la copertura a botte dei quattro bracci dipartentesi dalla crociera. Mariotto di Bino edifica il tamburo e la cupola. Valentino Martelli per il consolidamento introduce catene lignee e archi rampanti nei vani soprastanti le cappelle angolari.
Nonostante tutti questi interventi di artisti diversi l'opera è risultata etereogenica e questo secondo l'autore è da attribuirsi al Vasari, che dal 1554 al 1573 volle tenersi informato del progredire dei lavori per la sua speciale "afectione", per Santa Maria Nuova e per i Cortonesi, come ebbe a scrivere in una lettera.

                                                                         

Clicca nel carrello per acquistarlo

Giorgio Vasari ed altri autori nella fabbrica di S. Maria Nuova a Cortona

38,00 € Aggiungi
 
Torna ai contenuti | Torna al menu