Castiglion fiorentino un nuovo centro etrusco - CALOSCI

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Castiglion fiorentino un nuovo centro etrusco

Link > ARCHEOLOGIA, STORIA, TURISMO, ARTE


Castiglion Fiorentino un nuovo centro etrusco

26,00 € Aggiungi

Dalla presentazione di Francesco Nicosia e di Paola Zamarchi Grassi:
È noto come la val di Chiana - asse naturale privilegiato della viabilità longitudinale della penisola fin dall'antichità - abbia negli ultimi anni restituito eccezionali testimonianze archeologiche.
Portata storica non certo inferiore assumono i recenti dati emersi nell'area di Castiglion Fiorentino, che si configura ora con certezza, anche se inaspettatamente, come un insediamento antico, la cui presenza induce a riflettere e a rivedere parzialmente la lettura storica della valle.
Frequentato già in epoca preistorica e protostorica, il nucleo abitato si sviluppò maggiormente tra il periodo tardo arcaico e quello ellenistico: in quest'ultima epoca con ogni probabilità si organizzò topograficamente, come dimostra l'esistenza della cinta muraria.
Ne sono prova le numerose indagini, tra cui le prospezioni che hanno portato alla scoperta del circuito murario etrusco, lo scavo della chiesa di S. Angelo ed infine le ricerche, svolte soprattutto nel 1993 e 1994, nel piazzale del Cassero, che hanno restituito reperti relativi alla decorazione di un tempio (antefisse, sime, e lastre di gronda policrome) che trovano confronti soprattutto in ambito orvietano e mostrano come nel corso del IV secolo a.C. - e poi del II secolo a. C. - Castiglion Fiorentino dovesse essere un centro importante e ricettivo di influenze provenienti dalla Magna Grecia e dagli empori nord adriatici.
Il gruppo archeologico della val di Chiana, costituitosi nel 1983 ha inoltre in questo decennio espletano un ampio ventaglio di ricerche, che sono state alla base dell'identificazione del centro antico e dell'individuazione di circa 130 località di interesse archeologico nell'ambito comunale.
Castiglion Fiorentino, già noto per il celebre 'deposito" di Brolio, conferma così il suo ruolo di punto strategico e di snodo viario in direzione della Val Tiberina e del versante adriatico.


Clicca nel carrello per acquistarlo


 
Torna ai contenuti | Torna al menu