Brilli Peri, l'Africano - CALOSCI

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Brilli Peri, l'Africano

Link > Personaggi illustri, Arezzo e i suoi Grandi


Il fascino delle corse ha sempre colpito l’animo umano specie quand’ancora esso è giovane, competitivo, senza paure, scevro da tentennamenti, quando il mondo è bianco o nero, senza compromessi. I piloti hanno simboleggiato, dalla nascita dell’automobile, la ricerca del limite ultimo, la spavalda sensazione dell’invincibilità, la figura di guerrieri intrepidi davanti alle difficoltà. E gli anni tra le due guerre, nelle impenetrabili nuvole di polvere o nei pantani fangosi, negli sbuffi nerastri degli scarichi, nel rumore lacerante dei motori, negli sforzi sovrumani per controbattere con il volante le leggi della fisica, hanno visto esplodere la quintessenza dell’icona del corridore tanto cara alle folle. Anche la terra d’Arezzo ha avuto i suoi eroi, più o meno bravi e famosi, alcuni purtroppo dimenticati troppo presto. Questa ricerca, che prosegue il lavoro incentrato sulla storia del motorismo aretino voluto fortemente dal Club Auto Moto d’Epoca Saracino di Arezzo a cui mi pregio di appartenere, tenta di ridare la giusta dignità anche a chi all’anagrafe non è segnato nella scheda Varzi, a chi è rimasto nella categoria dei gentleman per gran parte della carriera o non ne è mai uscito, ma comunque a gente “ringhiosa” che non si è mai arresa anche davanti a difficoltà insormontabili o ad una penuria di mezzi disarmante, gente che, nell’evoluzione della specie, ci ha regalato un granello di sabbia sahariana più veloce di tutti gli altri: Fabrizio Meoni.

Volume cartonato di 188 pagine riccamente illustrate in b.n., formato cm 21x30.


Clicca nel carrello per acquistarlo

Brilli Peri l'Africano bbb

28,00 € Aggiungi
 
Torna ai contenuti | Torna al menu