snc
Tel. 0575.678282 - E-mail info@calosci.com
Vai ai contenuti

Ammettiamo che... 1913

Link > NARRATIVA- SAGGISTICA

In questo romanzo, a sfondo storico-politico, i tantissimi episodi si svolgono intorno all'anno 1913.
Tra due giovani, uno cattolico, l'altro socialista, si instaura una grande amicizia, che però la politica li fa a volte energicamente scontrare, ma anche riflettere sull'altrui pensiero. Infatti il cattolico riesce a comprendere alcuni valori del socialismo, rifiutando categoricamente l'idea dell'insurrezione armata; l'altro riconosce quanto di buono vi sia nella Rerum Novarum. Rimanendo ognuno con le proprie opinioni resta la convinzione che soprattutto conti l'onestà intellettuale e il rispetto dell'altrui pensiero.
L'ambiente è quello di Firenze, estendendosi su Pistoia, su Cortona e sulla sua magnifica campagna.
I personaggi, nei tanti episodi ricchi di sorprendenti colpi di scena, sono molti, tra questi s'intrecciano anche alcuni di notevole fama, come Papini, Prezzolini, Rosai, Campana, Pancrazi, Mirri, Barbadoro.

                          
Torna ai contenuti